Go to Top

Rigenerazione campi sportivi in erba sintetica

Per  tanto tempo i campi in sintetico sono stati  considerati, da persone non bene informate, come delle superfici esenti da manutenzione. Questo, oltre ad essere sbagliato è  un concetto  pericoloso da seguire  quando si è  responsabili della gestione di  superfici da gioco in  sintetico. La necessità  di effettuare alcune tipologie di intervento è fondamentale per queste seguenti ragioni:

  1. Estetica.  Giocare in un campo sporco non è  sicuramente piacevole per nessun tipo di sport.
  2. Sicurezza. Il campo in sintetico è un ambiente ideale per lo sviluppo di batteri,  patogeni e muffe  che causano cattivi odori ed  intaccano e deteriorano  le fibre del prato.  Le contaminazioni di questi organismi possono causare   infezioni ai giocatori in caso di abrasioni o semplicemente al contatto.
  3. Performance di gioco. Le superfici di gioco che  non vengono decompattate perdono in breve tempo le caratteristiche di giocabilità.  La palla può diventare troppo veloce  mentre   il rimbalzo diventa non omogeneo su tu tutta la superfice. I giocatori accusano  un campo troppo “duro”  e una notevole perdita di aderenza aumentando notevolmente il rischio di infortuni.
  4. Longevità.  In una superfice in  sintetico ,  la presenza di materiale organico in decomposizione (foglie, detriti, microrganismi) e l’ umidità  trattenuta dal materiale di intasamento fortemente compattato, portano ad un deterioramento prematuro  delle fibre che formano il prato.    La durata del campo in sintetico è significativamente ridotta dalla mancanza di manutenzione.   Effettuare una corretta  manutenzione significa massimizzare l’investimento  per il campo, aumentandone la durata e garantendone le performance nel tempo.

clicca le categorie al lato per vedere i nostri servizi sul sintetico